Coperture assicurative e psicoterapia

Spesso i costi della psicoterapia scoraggiano dall’accedervi. Alcune polizze assicurative, però, prevedono il rimborso delle sedute di psicoterapia. 

Ecco alcuni esempi tratti dall’articolo in due parti: “Chi rimborsa la psicoterapia?”di Federico Zanon, pubblicato sul suo blog.

FASDAC (Fondo Assistenza Sanitaria Dirigenti Aziende Commerciali): da nomenclatore 2012 la polizza rimborsa un massimo di 50 sedute di psicoterapia l’anno, per 35 euro ciascuna;

CASAGIT (Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti Italiani): la polizza sanitaria integrativa dei giornalisti prevede un rimborso per le spese di psicoterapia di 30 Euro per seduta, per 30 sedute l’anno. Un rimborso globale di 900 Euro, erogabile anche per psicoterapia svolte da uno psicoterapeuta libero professionista;

FISDE (Fondo Integrativo Sanitario per i Dipendenti del Gruppo ENEL): rimborsa varie prestazioni psicologiche (non solo psicoterapia) per un totale di 520 Euro annui, al valore massimo di 40 Euro a prestazione.

ASSILT (Associazione per l’assistenza sanitaria integrativa ai lavoratori delle aziende del Gruppo Telecom Italia): rimborsa 80 sedute di psicoterapia l’anno, fino a 35 euro a seduta, per due anni consecutivi. Poi occorre attendere tre anni per accedere nuovamente al rimborso per la medesima prestazione. La psicoterapia può essere rimborsata soltanto se prescritta da una struttura pubblica di Neurologia o Neuropsichiatria, ma poi può essere svolta da qualunque psicoterapeuta iscritto ad albo. Allo scadere del primo anno è prevista una relazione da parte del terapeuta.

Nella mia esperienza di psicoterapeuta, ho rilevato che, in alcuni casi, i dipendenti di multinazionali e di istituti bancari possiedono coperture assicurative che rimborsano il costo delle sedute di psicoterapia fino a un massimo di sedute all’anno, variabile a seconda dei casi.

Scopri le attività connesse a questo argomento.

Questa voce è stata pubblicata in Psicologia-Psicoterapia. Contrassegna il permalink.