Inno a Iside

Figura dell'antica dea egizia Iside incisa sul muro del tempio di Philae in Egitto.

Figura dell’antica dea egizia Iside incisa sul muro del tempio di Philae in Egitto.

Perché io sono la prima e l’ultima
Io sono la venerata e la disprezzata,
Io sono la prostituta e la santa,
Io sono la sposa e la vergine,
Io sono la madre e la figlia,
Io sono le braccia di mia madre,
Io sono la sterile, eppure sono numerosi i miei figli,
Io sono la donna sposata e la nubile,
Io sono Colei che dà alla luce e Colei che non ha mai partorito,
Io sono la consolazione dei dolori del parto.
Io sono la sposa e lo sposo,
E fu il mio uomo che nutrì la mia fertilità,
Io sono la Madre di mio padre,
Io sono la sorella di mio marito,
Ed egli è il mio figliolo respinto.
Rispettatemi sempre,
Poiché io sono la Scandalosa e la Magnifica.

III- IV secolo avanti Cristo, rinvenuto a Nag Hammadi, Egitto.

Scopri le attività connesse a questa tematica

Questa voce è stata pubblicata in Donne. Contrassegna il permalink.