L’attimo fuggente

“È Natale, la vigilia … e io mi trovo ad assistere al completamento del capolavoro di un pittore (di spalle potrebbe essere Van Gogh).
So che una volta completato il quadro il pittore morirà, perchè troppo intento nella sua arte per ricordarsi di mantenere vivo il fuoco nel camino, unica fonte di calore per lui. Essendo la vigilia l’artista ha, infatti, lasciata libera la servitù ed è rimasto solo in casa, una casa grande del secolo scorso.
Mi è concesso di viaggiare nel tempo e so che la conclusione del quadro coincide con la morte del pittore, se arrivassi al momento giusto potrei salvargli la vita ma avverto la frustrante consapevolezza di non poterlo fare. I miei viaggi sono continui fallimenti: arrivo sempre al momento sbagliato, troppo presto o troppo tardi, senza stancarmi, nonostante questo, di provare ad afferrare il giusto tempo … l’attimo perfetto  l’attimo capolavoro!”

Sogno di anonima

Scopri gli argomenti connessi a questa tematica:

Scopri le attività connesse a questa tematica:

 
Questa voce è stata pubblicata in Sogni pubblicati. Contrassegna il permalink.